Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti! (Carlo Dossi)

domenica 16 febbraio 2014

Un ricordo dell'estate...

Ben trovati a tutti, come va? Io sono sempre indaffarata e ultimamente sto pensando se prendermi una lunga pausa dal blog... Ma ci penserò ancora un po', dopo tre anni sono un po' stanca e mi dispiace non poter dedicare tanto tempo alla mia creatura!
Oggi ho ritrovato la schedina SD della macchina fotografica che avevo smarrito. Guardando le foto ho ritrovato alcune immagini di questa estate quando siamo stati in vacanza in Sardegna. Tra le altre foto c'erano quelle fatte al ristorante l'Oasi a Torregrande (OR) vi avevo già parlato di questo ristorante qualche anno fa , ma non avevo fatto tante foto perché mi ero proprio scordata! Questa volta spero di farmi perdonare, ho fatto tante foto. Vi dico che l'ospitalità della proprietaria Lucia è sempre deliziosa e  che dirvi della bravura di Mimmo? Ci ha sorpreso ancora preparandoci dei piatti deliziosi e , pensate un  po', avevano finito l'antipasto con le melanzane che tanto piace a mio marito e lui l'ha rifatto solo per noi! Se capitate vicino ad Oristano, fate una scappata a Torregrande e andate a mangiare all'Oasi, non ve ne pentirete! Dite che vi mando io, a Lucia farà piacere sapere che dei miei amici sono passati da lei! A proposito chiedo scusa anche a Lucia e Mimmo per non essere riuscita a parlare della loro strepitosa accoglienza e dei piatti prelibati, ma non trovavo la scheda delle foto.
Ora è tempo di lasciar parlare le foto! A voi i commenti!
Vi aspetto prossimamente con qualcosa di piccante!
Nani


Antipasto misto

Fichi, bottarga, crema di formaggio



Carpaccio di pesce spada marinato 

Melanzane con cremina in agrodolce

Primo piano di crema di fichi, formaggio e bottarga

Spaghetti ai frutti di mare

Fregola con frutti di mare

Fritto misto

 Lo chef Mimmo e la proprietaria Lucia!

mercoledì 29 gennaio 2014

Danubio salato o Buchteln

Mentre fuori nevica, finalmente ho trovato il tempo per postarvi una delle ricette che stava ferma nella mia macchina fotografica, o meglio li c'era  la foto la ricetta era nel mio quaderno! Adoro i lievitati anche se non ho mai tanto tempo per farli.
 In giro ci sono tantissime ricette del Danubio, sia dolce che salato, come tante e disparate sono le storie sulla sua origine. Io ho fatto una piccola ricerca sul web e mi è sembrata molto bella la storia che vado a riportavi presa da diversi fonti.
Il Danubio  o meglio il Buchteln  è una specie di torta composta da tante palline di pasta lievitata ripiena. La sua paternità la si deve a Giovanni Scaturchio che nel 1905 aprì a Napoli una pasticceria ancora oggi molto rinomata.
Scaturchio dopo la Grande  guerra era ritornato a Napoli portando con se la sua sposa austriaca.
Negli anni '20 nella sua pasticceria iniziarono ad essere prodotti  insieme ai classici Babà, struffoli pastiere e sfogliatelle dei nuovi dolci , nuovi almeno per i napoletani.
Dallo Strudel alla torta Sacher e poi il Buchteln che poi per semplicità venne chiamato Briochina dolce del Danubio, ripiena di marmellata servita con una crema alla vaniglia.
E' un dolce molto versatile a cui si può cambiare il ripieno secondo i gusti , cosi' come si fa anche la versione salata sempre con un ripieno variabile ma la classica è quella con ripieno di scamorza e salame.
Io oggi vi propongo una versione salata con ripieno di scamorza e speck e con sopra semi di sesamo e papavero.
Io ho usato una tortiera da 26 ma voli potete farla della dimensione che più vi aggrada!
Ingredienti per l'impasto :
250 g di farina Manitoba
250 g di farina "00"
180 ml di latte
40 g d'olio
un cucchiaino di sale
1/2 cubetto di lievito
 1/2 cucchiaino di zucchero
1 uovo + un tuorlo
semi di sesamo e papavero.
Ingredienti per il ripieno:
Speck e scamorza.


Fate l'impasto con la farina, l'uovo intero e l'olio a cui aggiungerete il latte tiepido dove avrete fato sciogliere  il lievito e lo zucchero. Lavoratelo a aggiungete per ultimo il sale. Formate una palla e mettete  a lievitare al caldo coperto da uno strofinaccio umido per due ore.
Quando l'impasto è raddoppiato dividetelo in sedici pezzi o anche meno dipende dalla grandezza ce delle  palline. Schiacciatele con il palmo della mano e farcitele a piacere quindi chiudete con un pizzicotto che metterete a contatto con la teglia. Le palline devono essere vicine ma non attaccate . Lasciate lievitare per ancora un'ora poi spennellate con il rosso d'uovo sbattuto e cospargete con i semi di sesamo e papavero.



 Infornate per 30  minuti  a 180°.

Alla prossima ricetta!
Nani



lunedì 20 gennaio 2014

Sformatini con salmone ,erba cipollina e yogurt greco!

Eccomi qui  tra un raffreddore e d un'influenza a postarvi un'altra ricettina che ho preparato durante le ultime festività. Anche questa è veloce da preparare. Questa volta ho preso spunto da una rivista che mi è capitata tra le mani di cui ora non ricordo il nome e non trovo più nemmeno la rivista, ricordo che non avevo tutti gli ingredienti della ricetta e quindi ho improvvisato come sempre.
Risultato? Eccellente a giudicare da come sono spariti velocemente quasi quasi non mi lasciavano fare neanche le foto!

Ingredienti:
100 g di salmone affumicato
250 g di yogurt greco
100 g di farina "00"
un pizzico di sale
un cucchiaino di zucchero
2 uova
un cucchiaio di erba cipollina tritata
Mezza bustina di lievito secco per torte salate.
 Procedimento:
Unite alla farina il lievito, le uova ed il sale iniziate ad impastare. Unite lo yogurt greco  e mescolate bene.
Poi aggiungete il salmone tagliato a cubetti e per ultimo l'erba cipollina. Fate scaldare il forno a 180° e dopo aver versato l'impasto nelle formine o se preferite in una forma unica magari a corona, infornate per 20-25 minuti controllando la cottura dopo i 20 con la solita prova dello stuzzicadenti che deve uscire asciutto.
Servite accompagnando con dell'insalata.  Deliziosi sia per un buffet  che per un antipasto.
Buon inizio settimana a tutti!
Alla prossima ricetta!
Nani



giovedì 9 gennaio 2014

Muffin salati ai gamberetti e the matcha

L'Epifania ha portato via tutte le feste ma io ho ancora qualche ricetta da condividere con voi!
 Non è detto che le buone ricette si possano fare solo per le feste giusto?  Questi muffin salati sono l'ideale per un aperitivo, leggeri ed insoliti faranno colpo su tutti!
Oltre a delle ricette, più avanti farò qualche post anche sul galateo...
Si, il galateo questo sconosciuto!
Il mio blog infatti all'inizio trattava anche di temi che ruotano intorno alla cucina (potete trovare gli argomenti qui) poi per mancanza di tempo avevo smesso dedicandomi più alle ricette. Da quando sto facendo il corso per diventare una wedding planner , dove tra le altre cose ho dovuto fare ben otto ore di Bon Ton inerenti non solo al matrimonio ma alla vita in generale avevo fatto un pensierino per condividere con voi qualche dritta! Poi ultimamente ho visto in giro delle foto di bellissimi tavoli apparecchiati per le feste, ma povera me, guardando bene le foto , la maggior parte avevano la mis en place completamente sbagliata! Permettetemi ma li non ci possono essere errori! Se prima avevo fatto un pensierino, ora ritengo ci sia proprio bisogno di gente che parli di più anche di galateo e mise en place e non solo di ricette!
Ma ritorniamo ai deliziosi muffin!
Occorrente per 12 muffin:
100 g di farina "00"
1 uovo
1 +1/2 cucchiaino di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
4 cucchiai di latte tiepido
30 ml d'olio di semi
250 g di yogurt greco
1 cucchiaino abbondante di the matca
 un pizzico di sale
70 g di gamberetti
Mischiate la farina con il lievito , sbattete l'uovo aggiungete lo yogurt greco  e amalgamate ben, unite l'olio di semi e due cucchiai di latte dove avrete sciolto il the matca, unite alla farina. Mischiate bene il tutto aggiungete i gamberetti lessati e raffreddati. Per ultimo aggiungete gli altri due cucchiai di latte tiepido dove avrete sciolto il bicarbonato.  Versate il contenuto negli stampini  ed infornate a 180° per una ventina di minuti. Serviti tiepido sono una delizia!
Alla prossima ricetta Nani!




venerdì 3 gennaio 2014

Cannoli di pasta sfoglia con salmone ed erba cipollina

Buon 2014  a tutti! Allora come avete iniziato il nuovo anno? Spero bene!
Io ho festeggiato la sera del 31 con mio marito , mio figlio e mia mamma, tranquilli tranquilli!.
Quest'anno non ho potuto fare tantissimo per il cenone, visto che ho lavorato, ma ho voluto ugualmente fare qualcosina come questi buonissimi cannoli!
Devo dire che sono stati graditissimi da mio marito e da mia mamma e anche da me!
Sono anche veloci , adattissimi come finger food, uno tira l'altro. Il ripieno l'ho fatto con quello che avevo nel frigo, voi potete  variarlo secondo i vostri gusti od esigenze! Ricordatevi che vi occorrono dei coni in acciaio per cannoli!
Ingredienti :
un rotolo di pasta sfoglia fresca rettangolare,
dei semi di papavero
un uovo intero
un tuorlo
sale fino
50 g di salmone affumicato
2 cucchiai di yogurt greco
dei fiocchi per puree circa metà bustina di quelle piccole
50 ml di latte caldo
erba cipollina.
Accendete il forno a 170° (almeno il mio perché scalda tanto), srotolate la pasta sfoglia e tagliate a listarelle di circa 2,5 cm di larghezza. Ungete con un pennello i coni d'acciaio e avvolgetevi una listarella fino a coprirlo. Sbattete il rosso d'uovo con un po' di sale  e passatelo con un pennello sui cannoli, poi prima di adagiarli in una teglia rivestita di carta forno, cospargete la parte superiore con i semi di papavero.
Quindi infornateli per 10-12 minuti.
Intanto preparate il ripieno. Fate il puree con i fiocchi e il latte, fatelo raffreddare. Poi aggiungeteci lo yogurt greco sbattuto con l'uovo , il sale, il salmone tagliato a pezzetti e infine l'erba cipollina. Amalgamate bene tutti gli ingredienti . Passato il tempo  quando i cannoli sono appena dorati, toglieteli dal forno  sfilate le forme in acciaio e aiutandovi con un sac-a poche riempite con il preparato i cannoli che andrete nuovamente ad infornare fino a far rassodare il ripieno circa 10 minuti.
Servite sia tiepidi che freddi! Scusate le foto non proprio bellissime, ma andavo un po' di fretta!
Alla prossima ricetta!
Nani