Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti! (Carlo Dossi)

martedì 14 giugno 2011

PANE FRATTAU

Questo é un piatto semplicissimo, ormai sinonimo della cucina sarda, è un omaggio alla nostra bella Sardegna.
L'ingrediente principale è il PANE CARASAU O CARTA DA MUSICA.
La carta da musica è un'antico pane azzimo, impastato con acqua, farina di frumento( o )e di orzo; croccante e leggero, a dischi sottili.
Secondo la tradizione questo è il pane tipico dei pastori e dei marinai; di gran lunga più gustoso delle gallette.
La sfoglia di pane veniva utilizzata come piatto, che durante il pasto , poco per volta si mangiava assieme al companatico.
Semplice è veloce per noi è un bel piatto unico visto la presenza del pane, del pomodoro, del pecorino e delle uova.
Ingredienti per 4 persone:
8 fogli di pane carasau o carta da musica che dir si voglia,
100 g di pecorino sardo
4 uova
una cipolla,
400 g di polpa di pomodoro
2 cucchiai di aceto di vino
2 cucchiai d'olio extra-vergine
qualche foglia di basilico
sale.
Pulite e affettate la cipolla e fatela soffriggere in una casseruola, aggiungete la polpa di pomodoro, salate poco e fate cuocere per 15 minuti. Passate i fogli di pane carasau sotto l'acqua in modo da bagnarli sul lato poroso, scolateli e disponeteli su dei piatti individuali con la parte bagnata rivolta verso l'alto, e condite la prima fetta con la passata di pomodoro a cui avrete già aggiunto il basilico, aggiungete il pecorino grattugiato a a scaglie.


Formate un secondo strato come se fosse una lasagna e condite sempre con il sugo e il pecorino.
Portate ad ebollizione una piccola casseruola d'acqua , versateci l'aceto e salate. Uniteci l'uovo sgusciandolo a filo dell'acqua e raccogliendo velocemente l'albume intorno al tuorlo con 2 cucchiai in modo da racchiuderlo,
cuocete ogni uovo per 2/3 minuti. Scolatelo bene e mettetelo al centro del pane. Servite subito.
Visto il gusto intenso  dato dal binomio formaggio-uova rinforzato anche dalla salsa di pomodoro, abbiamo scelto per questo piatto un vino bianco di buon corpo come il Vermentino DOC COSTAMOLINO della cantina  ARGIOLAS




Con questa ricetta partecipiamo al contest di 




8 commenti:

  1. buonissimi i piatti della cucina regionale li adoro

    RispondiElimina
  2. nn l'ho mai provato,pero'mi ha sempre incuriosito :)

    RispondiElimina
  3. eccolo, eccolo , eccolo. Che buonooo! Brave. Che fame m'avete messo..mannaggia..

    RispondiElimina
  4. Una ricetta invitantissima!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze! Oggi non sapevo che cucinare e allora ho fatto assaggiare a mio marito questa ricetta, devo dire che l'ha apprezzata.

    RispondiElimina
  6. Nemmeno io conoscevo questa ricetta, molto ghiotta! Grazie di aver partecipato al mio candy, vi seguo anch'io..baci a presto...

    RispondiElimina
  7. Un nome bellissimo, carta da musica, per questo pane che sono felicissima partecipi alla mia raccolta ^_^ sembra buonissimo e molto invitante!

    Grazie,

    RispondiElimina
  8. Grazie Tiziana, siamo felici che ti sia piaciuta la ricetta!

    RispondiElimina

Se siete arrivati fin qui, lasciate una traccia del vostro passaggio! Un commento, un saluto , un consiglio è sempre ben accetto! Nani