Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti! (Carlo Dossi)

domenica 8 aprile 2012

Le Pardulas, per augurarvi una Buona Pasqua!

Buongiorno a tutti e una serena Pasqua a tutti voi e alle Vostre famiglie dal profondo del mio cuore!
Possa la luce di Cristo illuminare sempre il vostro cammino!


Ieri ho preparato dei dolci tipici della mia terra: La Sardegna. Le Pardulas (chiamate anche Casadinas o Formagelle  a seconda del paese  o di ciò che si mette dentro), sono un dolce tipico Pasquale che io amo moltissimo !
Ma non era a dieta?  Si chiederanno alcune di voi!Si infatti per ora l'ho finita proprio il giorno di Pasqua! Hiiii! (Meno  8 kg! Un traguardo insperato!) Ne ho assaggiato solo una giuro! Facciamo due!
Ma passiamo al dolce!
Ci sono varie versioni, da quelle solo a base di ricotta e zafferano, a quelle con il formaggio fresco di pecora.
Ci sono quelle con l'uvetta o la versione salata con ricotta , prezzemolo  e zafferano.
Io le preferisco semplici, che sanno di casa e di ricordi di quando ero bambina e di quando il mio papà  me le faceva trovare sempre quando rientravo a casa dopo una lunga assenza per lavoro.
Ecco la versione che preferisco.

Ingredienti per la pasta:

400 g di semola rimacinata del Molino Chiavazza
60 g di strutto (senza purtroppo non hanno lo stesso sapore)
acqua tiepida
sale
Per il ripieno:
300 g di formaggio vaccino tipo primo sale
300 g di ricotta (meglio se di pecora)
120 g di zucchero semolato
la scorza grattugiata di un limone
la scorza grattugiata di un arancia
4 uova
2 cucchiaini di lievito per dolci
sale.
Impastate la semola con lo strutto e poca acqua tiepida salata. Impastate lentamente fino ad ottenere un impasto liscio ma compatto. Lasciatelo riposare per un'intera notte.
Mettete la ricotta in una ciotola , unite il formaggio passato nello schiacciapatate, aggiungete il limone e l'arancia grattugiati,  lo zucchero e un pizzico di sale. Unite le uova e impastate bene.Aggiungete anche il lievito Se l'impasto dovesse risultare troppo molle, potete aggiungere un po' di semola.
Ora riprendete la pasta che avete fatto riposare una notte e stendetela sottile. Con il tagliapasta ricavatene dei dischetti della grandezza che desiderate, mettete all'interno un cucchiaino del ripieno e pizzicate la pasta quasi a far venire un sole o una margherita .
infornate a 170° fino a quando diventano dorate.
Le ho messe in uno  dei cestini che faceva il mio papà, un modo  per sentirlo vicino anche se ora è in cielo!






Il cestino di pasta

Il mio cestino di pasta





Partecipo  al contest del blog Fornelli profumati La Pasqua a Tavola


Buona Pasqua a tutti! Nani

21 commenti:

  1. Questi dolcetti li ho assaggiati da un'amica sarda... buonissimi!!
    Buona Pasqua anche a te!

    RispondiElimina
  2. bellissima ricetta complimenti, la tradizione è sempre la migliore ricetta. Scusa se sono stata un pò latitante ma sono passata anche per augurarti una felice Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Elena!
      Buona Pasqua anche a te!

      Elimina
  3. Questi prima o poi li faccio mi ispirano troppo!!!
    Tantissimi auguri a te!
    baciussss

    RispondiElimina
  4. Che buoni devono essere!!!! Buona Pasqua a voi ed alle vostre famiglie .-)

    RispondiElimina
  5. Complimenti che bei dolcetti , Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  6. mmmmmm me li ricordo!!! Li ho mangiati quando sono venuta in vacanza ^_^ delisiosi! Buona PAsqua !!!

    RispondiElimina
  7. le ho viste fare in tv e ho cercato la ricetta, allora proverò la tua, un bacione e buona Pasqua

    RispondiElimina
  8. I dolci al formaggio sardi sono una squisitezza. Questi preparati da te sono uno spettacolo!
    Buona pasquetta!

    RispondiElimina
  9. Ciao Nani che bella festa nonstante la confusione! e che bei dolcetti questi della tua terra. Conosco poco la Sardegna, è una mia mancanza, la immagino bellissima. un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  10. Bellissimi li ho visti spesso e mai mangiati...mi salvo la tua ricetta e li proverò senz'altro!!!
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti!
      Provale e fammi sapere!

      Elimina
  11. Fortissimi i cestini di pasta :) E che buoni devono essere quei dolcetti al formaggio, mi incuriosicono un sacco. Auguri in ritardo, spero hai trascorso una buona Pasqua ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, i cestini li ho fatti con la pasta che mi è avanzata .

      Elimina
  12. Ciao NANI' SEI MOLTO BRAVA ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
  13. Stupende, stupende, e buonissime. Le conosco fin troppo bene purtroppo! Attendo anche io un invito a pranzo...e quando? e ti auguro un buon dopo Pasqua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Vieni quando vuoi, ti aspetto!

      Elimina
  14. Grazie per aver partecipato al mio contest, e complimenti per la tua ricetta

    RispondiElimina

Se siete arrivati fin qui, lasciate una traccia del vostro passaggio! Un commento, un saluto , un consiglio è sempre ben accetto! Nani