Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti! (Carlo Dossi)

domenica 28 aprile 2013

La torta per un anniversario...

Buon giorno e buona domenica, anche oggi qui il tempo è nuvoloso. Certo che per essere la fine di aprile la primavera ci sta facendo dei brutti scherzi!
Venerdì mattina, parlando con un mia amica, ho scoperto che sabato sarebbe stato il suo anniversario di nozze! Ben dieci anni! Che bello! Io ne faccio solo la metà... Poi parlando con lei, ho notato che nella sua voce c'era un velo  di tristezza per il fatto che le sarebbe piaciuto festeggiare anche con i suoi familiari che sono lontani. Allora un'idea mi è balenata in testa. A lei non ho detto nulla perché non sapevo se riuscivo con i tempi a farla...Ho pensato di regalarle una torta, non potevo fare chissà quale lavorazione perché il tempo era poco e poi come sapete io non ho fatto nessun corso di cake design quindi non è che sono velocissima e ho chissà quali abilità però mi piace e mi rilassa fare i dolci e le decorazione con la pdz.
All'inizio avevo pensato ad una torta dai toni pastello, poi  ad una bicolore, ma mentre la facevo, ho pensato al giorno del mio matrimonio, alle  mie composizioni di fiori nella  chiesa, erano tutte bianche, erano eleganti, raffinate nella loro semplicità! Allora mi son detta perché no? Ho realizzato una torta tutta bianca come l'abito che ogni ragazza sogna di indossare, (anche se io in realtà l'avrei voluto rosso...), le ho dato qualche sfumatura argento che con il bianco diventa perla. e così sabato prima di pranzo sono riuscita a consegnare la torta alla mia amica. Era felicissima e si è anche commossa, non se l'aspettava. Il suo sorriso e il suo sguardo sono stati sufficienti a ripagarmi del lavoro svolto. Credetemi, l'ho fatto veramente con il cuore, perché questa ragazza, è molto dolce e aveva bisogno di un pensiero altrettanto dolce da parte di un'amica!
Ora vi dico come l'ho realizzata , se potesse servire a qualcuno per uno spunto...
Ho utilizzato una teglia da 20 cm
Ho fatto il mio Pan di Spagna , la mia crema pasticcera.
Poi ho bagnato la torta con uno sciroppo di amarene, ho messo la crema pasticcera, qualche amarena sciroppata qui e la. Ho chiuso la torta, e dopo due ore l'ho ricoperta con della panna montata.
Ho fatto riposare in frigo una notte. Intanto mi sono preparata i fiori che ho spennellato con il colorante argento per dare un effetto perlato.
La mattina, ho preparato un po' di glassa utilizzando:
1 albume montato a neve con dello zucchero a velo, (la quantità dello zucchero a velo dipende dalla consistenza desiderata)
qualche goccia di limone.
Ho rivestito la torta con la pdz bianca, e poi l'ho decorata.
Mi è piaciuta molto, anche se devo imparare ancora tanto, sono quasi soddisfatta.
Alla mia amica è piaciuta molto, è questo è quello che conta. Voi cosa ne dite?






 Alla prossima ricetta!
Nani

6 commenti:

  1. Bellissima nella sua semplicita!! Ma la cosa più importatente è che è fatta con il cuore!! Ciao!

    RispondiElimina
  2. Bella, bella, bellissima!! Complimenti!!
    Un saluto,
    Serena

    RispondiElimina
  3. complimenti è favolosa!!! sono rimasta a bocca aperta!

    RispondiElimina
  4. CIAO ANNA COMPLIMENTI E' DAVVERO UN CAPOLAVORO, MOLTO ELEGANTE....BRAVISSIMA E BUONA GIORNATA.

    RispondiElimina
  5. Una meraviglia....come sempre!!!!

    RispondiElimina

Se siete arrivati fin qui, lasciate una traccia del vostro passaggio! Un commento, un saluto , un consiglio è sempre ben accetto! Nani